fbpx

Nell’era del Post covid Facebook ha deciso di lanciare una sorta di e-commerce denominato Facebook shop. Un nuovo modo per promuovere online. 
L’Obiettivo è quello di semplificare e unificare l’esperienza di acquisto tramite Facebook e Instagram . I social sono un luogo di incontro molto potenti, per cui Facebook sta cercando di avviare il proprio pubblico all’acquisto online senza uscire dalle proprie pagine. Per cui oltre ai like, ai messaggi, alle stories, Facebook e Instagram diventano delle vetrine destinate anche  alle vendite di prodotti di consumo.
In effetti sarà una opportunità da provare, in quanto e’ uno strumento non a pagamento, aprire uno shop su Facebook al momento è gratuito.
Facebook  ovviamente guadagna attraverso le campagne di promozione a pagamento. Lo shop andrà promosso, i prodotti andranno pubblicizzati con le solite modalità di ADS, per cui l’introito è assicurato.

Business Manager

Facebook Shop si imposta facilmente, attraverso business manager. L’amministratore della pagina di Facebook dovrà avere solo cura di attivare business manager perché proprio da li parte la creazione del catalogo.
Business Manager non è particolarmente amichevole, tutti lo odiano, non io personalmente, anzi a me piace, ma è lo strumento che consente la creazione e la gestione delle campagne in modo efficace e efficiente. Inoltre è un ottimo strumento di monitoraggio delle campagne.
Va detto che Facebook Shop non è come un e-commerce proprietario, è chiaro che per rendere semplice l’esperienza di acquisto non ci sono opzioni di personalizzazione. La domanda più gettonata in questo momento?

Differenza con un e-commerce tradizionale?

e-commerce facebookSi, vi è differenza. Innanzitutto partendo dalla domanda. Sui social vi è una domanda latente, gli utenti si trovano per chattare, generalmente non hanno una propensione all’acquisto. Invece il compito di un e-commerce è quello di catturare clienti che sono alla ricerca di un prodotto, quindi propensi all’acquisto. Poi Facebook shop non è personalizzabile, un e-commerce proprietario è il massimo della personalizzazione. Tuttavia noi riteniamo che per micro e piccole imprese sia uno strumento utile, per avviarle a processi di vendita e promuovere online a costi limitati. Si pagheranno solo le campagne, modulabili secondo proprie esigenze.

Quando sarà disponibile?

Presumibilmente entro fine anno sarà rilasciato anche in Italia, nell’attesa possiamo fare un po’ di lavoro preparatorio, come ad esempio avviare la creazione di un catalogo.
Se già utilizzate Shopify impostare il catalogo sarà più facile, altrimenti rivolgetevi a consulenti esperti in Digital Strategy. Infatti l’avvio di Facebook shop per micro e piccole imprese non è sufficiente per avere risultati di vendita. Una volta avviato, Facebook Shop shop andrà promosso così come succede per qualsiasi e-commerce. Tuttavia l’esperienza può aiutarvi a non sperperare denaro invano.
Se da un lato è una rivoluzione avere un negozio online su Facebook, come in passato bisognerà ancora promuovere i propri prodotti attraverso campagne pubblicitarie.

Ma Chi avrà accesso?

Non tutte le categorie merceologiche avranno accesso a questo servizio, ad esempio non sarà possibile la vendita di alcolici,  medicine,  servizi, offerte di lavoro, integratori ecc. Comunque staremo a vedere le ulteriori evoluzioni, può darsi che i rilasci finali presentino delle novità.
Infatti pare che la versione di imminente rilascio possa contenere anche la possibilità di fare delle vendite live, tipo televendite. Questa sarebbe una bella opportunità

Ma dal punto di vista fiscale?

Noi consigliamo sempre di sentire il proprio commercialista, è sempre importante avere una opinione per conoscere i requisiti (partita iva). Dal lato della nostra esperienza la discriminante è sempre quello tra vendite abituali o vendite occasionali. La continuità di vendita determinerà l’apertura di una Parti Iva che vi solleverà da qualsiasi responsabilità fiscale. Tuttavia per chi ha già una micro, piccola impresa, questo problema non sussiste, perché generalmente presenta già una dichiarazione dei redditi. Fate attenzione, se pubblicizzate i vostri prodotti sui social, mettetevi in regola, siete troppo visibili, per tutti.
Altro suggerimento. Sarà importante curare il servizio clienti. Perché il meccanismo di Facebook shop prevede che in presenza di recensioni negative da parte dei clienti , Facebook vi possa bloccare le inserzioni. Questo è un particolare importante, la reputazione va protetta, per cui se avete dubbi, fatevi affiancare da degli esperti.

Altra domanda che ci viene posta: e se hai già un e-commerce?

e-commerceLa risposta principale è che sono binari separati, al massimo è un meccanismo integrativo. La cosa importante è che tu promuova su Facebook il tuo catalogo Facebook shop e non il tuo e-commerce.
Anche se, noi vediamo Facebook Shop ideale per micro e piccole imprese che si avviano alla vendita dei propri prodotti online, senza partire da un e-commerce proprietario. E’ sempre meglio partire con piccoli passi e poi eventualmente evolvere verso forme di vendita più complesse e finanziariamente più impattanti. Ricordiamo che già ora vi sono formule di pubblicità online abitualmente utilizzate. Le campagne di Facebook ADS o Google ADS ci permettono di pubblicizzare la nostra attività commerciale con modalità e costi differenti. Ora, con Facebook Shop avremo un nuovo strumento di pubblicità, quello del catalogo online dei nostri prodotti. Catalogo che però andrà pubblicizzato con metodo. Per questo affiancarvi ad un esperto del settore sarebbe l’ideale per risparmiare tempo e raggiungere subito risultati di vendita necessari a sostenere la vostra attività.

Networkstrategy per micro e piccole imprese

Network Strategy | LogoNoi di Networkstrategy abbiamo la giusta esperienza per aiutarvi in questo percorso di crescita. La nostra proposta per micro e piccole imprese è molto conveniente.Chiamaci al numero 039.2305245, ed esponici le tue esigenze. La nostra consulenza preliminare è gratuita. Buon Lavoro e… chiamaci.

Condividi questo articolo su:
Se hai trovato interessante l'articolo, puoi condividerlo